domenica 25 novembre 2018

Segnalazione: "Diphylleia. Il Ricordo" di Elia Bonci


Titolo: Diphylleia. Il Ricordo

Autore: Elia Bonci

Editore: Caravaggio

Genere: Romanzo / Narrativa LGBT

Pagine: 90-100 circa
Un fiore bianco che a contatto con l’acqua diventa trasparente. Un fiore che, quando piove, si trasforma. Sotto la pioggia i petali di questo fiore sembrano trasformarsi in cristalli scintillanti. Per via di questa particolarità viene chiamato Skeleton Flower, cioè fiore scheletro, ma il suo nome scientifico è Diphylleia grayi.
Questa settimana ritorniamo a trattare di omosessualità e narrativa LGBT, ma quello di cui vi parliamo oggi non è solo un libro, bensì un sogno, quello di Elia Bonci. Il suo romanzo "Diphylleia. Il Ricordo" è infatti in fase di crowdfounding presso la Caravaggio Editore

La storia narrata dall'autore, inizia in maniera abbastanza cruda: una ragazza, di nome Aiyana, si risveglia in una stanza d'ospedale a seguito di alcuni eventi traumatici e di un coma durato 3 lunghi mesi. A prendersi cura di lei per tutto questo tempo, ci sono stati la nonna Karla e l'infermiere Ben. Ad attenderla sul comodino accanto al letto, due rose rosse e una misteriosa lettera d'amore firmata S.

L'intero racconto, che si configura come un romanzo breve, consiste quindi nella disperata ricerca di Aiyana di ritrovare la propria memoria e, con essa, se stessa e l'amore. I temi fondamentali trattati sono la diversità, l'amore, quello vero, la famiglia e l'accettazione, non solo da parte degli altri, ma soprattutto da parte di se stessi, che è spesso quella più difficile da ottenere.  E lungo questo tortuoso sentiero, dolore e inquietudine sembrano essere un percorso obbligato per raggiungere la propria felicità.

Un romanzo delicato, quanto il nome del fiore che porta, ma altrettanto potente. È una storia che arriva diritta al cuore e risulta impossibile non provare empatia per i personaggi. Un libro che consiglio a tutti, soprattutto a genitori e ragazzi, poiché è uno di quei libri la cui lettura è curativa! 

E in questo periodo in cui si inizia già a respirare la prima aria natalizia, perché non approfittare per fare un doppio regalo? A un nostro caro, appassionato di lettura, e all'autore! Con il ricavato delle vendite (100 copie in 4 mesi), infatti, Elia potrà pubblicare una nuova edizione del suo libro e finanziare il suo delicato percorso di transizione. La casa editrice gli ha inoltre offerto la possibilità di rimuovere il suo nome biologico e di apporre in copertina il nome da lui scelto.

Per supportare l'autore e pre-ordinare una copia del libro, visitate lo shop online della Caravaggio Editore cliccando qui!

Per contatti diretti, vi rimando al profilo Instagram dell'autore:

Nessun commento:

Posta un commento